Cuneo città

 

La città di cuneo è caratterizzata dai sui portici che si estendono per circa 8 km. In Italia è seconda probabilmente solo a Bologna, essi si trovano soprattutto sull'asse centrale. Lo shopping è sicuramente piacevole: le centinaia di negozi fanno diventare la città un immenso centro commerciale naturale.

In mezzo a questo percorso commerciale ci sono comunque parecchi luoghi che sono la delizia degli amanti della storia e della cultura. Qui di seguito cerchiamo di proporvene i principali:

 

Museo casa Galimberti

Situato al centro della città nella architettonicamente bellissima piazza che prende il suo nome: “Piazza Galimberti”

Al suo interno ci sono tantissimi cimeli di quello che è considerato il simbolo della resistenza piemontese e sicuramente la sua figura più importante: Tancredi Duccio Galimberti. Medaglia d'oro della resistenza, egli fu proclamato eroe nazionale dal CLN piemontese.

Viene anche ricordato per essere uno dei primi europeisti. Questo museo fu sia la sua casa che il suo studio e tuttora ci sono ancora tantissimi documenti originali dell'epoca.

 

Museo civico di Cuneo

Il museo civico di Cuneo si trova in pieno centro storico e precisamente nel complesso monumentale di San Francesco.

Il percorso del Museo si snoda partendo dalle più antiche testimonianze della preistoria per giungere a quelle di età moderna e raccontano al visitatore la storia del territorio.

  

Sinagoga

I primi ebrei si stabilirono a Cuneo intorno al 1400. La Sinagoga, ristrutturata nell'Ottocento, è visibile tutt'ora nella sua posizione originaria.

Questo antico edificio si presenta esteriormente con un'architettura molto semplice, incassato tra i bassi edifici, al suo interno si trova la scuola di culto che custodisce diversi testi antichi e la sala di preghiera dove è presente un Aron in stile barocco-veneziano.

Particolare è la presenza, nel muro sotto il pulpito, di un ordigno inesploso che bucò il tetto durante l'assedio austro-russo.

 

La Cattedrale

 

La Cattedrale sorge dove si trovava l’antica chiesetta dedicata a Nostra Signora del Bosco nel centro storico di Cuneo in via Roma, principale arteria del capoluogo.

Crollato in parte nel 1656, l’edificio venne ricostruito in stile barocco intorno al 1660, La facciata neoclassica presenta quattro alte colonne corinzie che sorreggono un semplice architrave. L'interno del tempio è a croce latina. Al centro si eleva una graziosa cupola, innalzata nel 1835 e affrescata dal Toselli.

Notevoli sono inoltre:

  • l'icona dell'altar maggiore, che rappresenta la Vergine col Bambino tra santi, pregevole opera barocca del laico gesuita trentino Andrea Pozzo;

  • l'altare marmoreo della cappella del SS. Sacramento;

  • la tela che raffigura il Transito di San Giuseppe del Nuvoloni, nella cappelletta di sinistra.

     

Torre civica

L’imponente Torre Civica di Cuneo svetta di fronte all'altrettanto imponente edificio che ospita il municipio della città.

La Torre fu edificata a partire dal XIV secolo, in occasione della pace conclusa nel 1317 con la vicina Mondovì. La struttura è a base quadrata e si erge in pieno centro storico, dominando la città .

Dalla cella campanaria si gode un meraviglioso panorama che dai tetti e dalle piazze della città si apre sui dolci rilievi delle Langhe, per rincorrere le montagne fino alla vetta del Monte Rosa.

 

Santuario Santa Maria degli Angeli

Il Santuario e l’ex convento di Santa Maria degli Angeli derivano da un primo insediamento Francescano che risale alla metà del Quattrocento.

La chiesa custodisce la salma del protettore di Cuneo, Beato Angelo Carletti da Chivasso, vissuto nel XV secolo.

Fra le opere d’arte si segnalano: l’altar maggiore, attribuito a Filippo Juvarra, Nella Cappella dell’Immacolata Concezione si trova il mausoleo funebre della famiglia Galimberti.

 

 

Ci sono inoltre tante altre attrazioni che rendono la città di Cuneo interessante, ma se vi diciamo tutto noi voi cosa potete scoprire????

Per aiutarvi tuttavia vi segnaliamo altri luoghi che meritano una visita..... A voi scoprirne i segreti!!

Museo ferroviario

Chiesa di San Francesco

Chiesa Sant'Ambrogio

Chiesa di San Sebastiano

Santuario di Madonna della riva

Santuario di Madonna dell'olmo

Palazzo Audifreddi

Palazzo municipale

Villa Oldofredi Tadini

Villa Tornaforte

Teatro Toselli

 

E alla fine della visita fermatevi in uno dei tanti locali storici della città a gustarvi un buon Cuneese al Rum, specialità del territorio nota in tutto il mondo.

 

 

Manifestazioni

 

Cuneo ha negli ultimi decenni sviluppato la sua “vena” turistica, la città si trova infatti in una posizione strategica che la rende particolarmente appetibile come meta di vacanze o punto di riferimento per vedere tanti luoghi interessanti. Infatti basti pensare che la sua collocazione geografica centrale fa si che nell'arco di pochi chilometri si possano visitare tantissimi luoghi. Tralasciando le sue vallate, a cui dedicheremo un capitolo a parte, pensate che in una ventina di minuti si è nelle Langhe, nello stesso tempo si raggiunge la Francia, in una quarantina di minuti si arriva a Torino ed in meno di un ora si è al mare sia che si scelgano i lidi liguri o la costa azzurra: il principato di monaco si raggiunge in meno di un ora.

 

Come potete immaginare in un contesto cosi vasto il bacino d'utenza dei turisti è notevole ed di conseguenza negli ultimi anni gli eventi si sono moltiplicati. Qui segnaliamo solo i più importanti quelli che hanno oramai raggiunto una valenza nazionale e non solo ( al mercato storico del martedì a cuneo è molto più probabile sentir parlare francese che italiano).

 

A livello sportivo la squadra cittadina di pallavolo è stata una delle realtà pallavolistiche più importanti d'Italia e d'Europa.  E' stata per circa un ventennio al vertice della pallavolo e ha vinto parecchie coppe italiane ed europee: coppa Italia supercoppe italiane, coppa CEV, nel 2010 ha vinto lo scudetto, nel 2013 è arrivata seconda nella coppa campioni europea e nel 2014 ha partecipato al mondiale per club torneo riservato alle otto migliori squadre del mondo. Purtroppo, a causa della crisi economica questa bella realtà si è interrotta.

 

Con l'esplosione del fenomeno pallavolistico la città si è dotata di un palazzetto dello sport della capienza di cinquemila spettatori, questo ha fatto si che anche l'aspetto di concerti e manifestazioni culturali avesse un vero e proprio boom.


 

 

Altre manifestazioni importanti sono:

 

La Grande Fiera d'Estate

 

La manifestazione fieristica più grande del nord ovest si svolge a cavallo tra la fine d'agosto e l'inizio di settembre. Ci sono centinaia di espositori da tutt'Italia e conta centinaia di migliaia di visitatori ogni anno e ha lo scopo di far conoscere i prodotti e le particolarità della provincia granda.

 

Fiera di Vicoforte ( fiera della Madonna)

 

Segnaliamo questa fiera anche se non è propriamente nella città di Cuneo perché il suo valore storico e la sua particolarità la rendono unica nel suo genere.

 

Qui lo scenario cambia radicalmente: questa fiera è oggi come probabilmente era cent'anni or sono. L'ingresso è gratuito anche perché parlare d'ingresso non avrebbe senso: i migliaia di espositori occupano ogni angolo libero del territorio. Il numero di visitatori non può essere stimato con certezza ma si parla di circa mezzo milione di visitatori durante l'arco della manifestazione. L'afflusso e da tutt'Italia ma è una fiera particolarmente sentita dai turisti liguri.

 

La "fiera dla Madonna" ha nella spontaneità, nell'apparente casualità delle bancarelle e nel ripetersi della tradizione il suo punto di forza. I

 

 

Fiera del Marrone

 

Questa manifestazione ha solo quindici anni di vita ma ha già raggiunto un identità nazionale, si svolge in via Roma, la via centrale del centro storico di cuneo in quei giorni chiusa al traffico e trasformata con aiuole e percorsi d'acqua. Gli espositori vendono esclusivamente prodotti alimentari caratteristici delle vallate ma ovviamente l'ospite d'onore è il marrone, prodotto che per centinaia di anni è stato al centro dell'economia delle vallate del territorio.

 

 

La Fausto Coppi

Passione, storia e leggenda sono gli elementi chiave di questa gran fondo ciclistica dedicata alle gesta del campionissimo. Da sempre rappresenta una maratona ciclistica internazionale unica e mitica. Partecipare significa compiere un’impresa: storiche salite da scalare come Sampeyre, Fauniera e Madonna del Colletto, uno dei maggiori dislivelli in Europa (4500 mt) e percorsi impegnativi che riportano alla mente il ciclismo d’altri tempi, Ad attestare il prestigio della “nostra” Granfondo, anche l’ingresso nel consorzio “Five Stars League” che raggruppa le più importanti manifestazioni a livello italiano .

 

Per ogni ciclista riuscire a terminare questa corsa massacrante è il sogno di una vita e ogni anno sono migliaia quelli che provano a realizzarlo.

 

 

Vi sono altre centinaia di manifestazioni durante tutto l'anno e lo staff del B&B Milù sarà lieto di proporvi le manifestazioni in corso al momento del vostro arrivo.

 

 
E alla fine tornate al nostro Bed & Breakfast a farvi coccolare!

 

Guarda anche:

Saluzzo e le sue vallate

Fossano

Limone e la Val Vermenagna

 

 

AFFITTA BELLISSIME BICICLETTE PER LE TUE PASSEGGIATE!